3.5.13

Le avventure di Luna, cucciolo di panna

Da qualche tempo i miei bambini scelgono Le avventure di Luna cucciolo di panna come storia della buonanotte.
Abbiamo comprato questo libro qualche anno fa, alla splendida fiera del libro di Pordenone, ma non l'avevamo mai letto fino in fondo perchè inspiegabilmente mio figlio scoppiava a piangere già dalla seconda pagina e mi chiedeva di smettere.
Ho scritto "inspiegabilmente" perchè questa è una storia che di commovente non ha proprio nulla: è anzi una storia allegra, che parla di libertà, di amore per l'ambiente e di amicizia.

La libertà è quella di Luna, il cagnolino che quando i suoi amici umani escono per recarsi al lavoro decide di uscire a zonzo per la città.
L'amore per l'ambiente è quel che muove Luna e i suoi amici animali a salvare il loro parco dai rifiuti che "un uomo puzzolente" ci riversa sopra noncurante di fare del male alla natura.
L'amicizia è quella che lega Luna agli altri animaletti che incontra nel parco e che l'aiutano a salvare il parco stesso dai rifiuti, ed è anche quella che lega questo cagnolino fortunato al ragazzo e alla ragazza con cui vive.

Una storia semplice, delicata e leggera che ai miei figli in questi giorni fa molto piacere sentire: sono abituati all'amore per gli animali e per i cani in particolare, amano la natura e la vita nel verde, forse per questo si riconoscono in Luna che salva il parco, o negli umani gentili e innamorati di Luna che alla sera non vedono l'ora di tornare a casa per farsi fare un po' di feste.

Questo post partecipa all'iniziativa Condividiamo un Libro! del gruppo Facebook La biblioteca di Filippo
Partecipa anche al venerdì del libro di homemademamma.


4 commenti:

  1. Quanta dolcezza!E che sensibilità ha tua figlio che si commuove davanti ad una storia così tenera e piena di valori. Mi piace tanto, me la segno!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica, mio figlio piange per quasi tutte le storie, non so se sia un bene o un male ma va così. Col tempo però sta imparando a controllarsi un pochino.

      Elimina
  2. Dolcissimo... Da me non ci sono dei libri preferiti ma ogni sera il rito della lettura del libro è oramai un appuntamento fisso. Tempo fa ero io che leggevo per i cuccioli... Ora li sento sempre più spesso che leggono una pagina ciascuno... accoccolati a letto. E' una gioia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, i miei non sanno ancora leggere (anche se il grande sarebbe in età da farlo...) credo che tra qualche anno ricorderò con tenerezza queste serate con Barbapapà e topolini e cagnolini da leggere tutti assieme!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...